Adolescenti: anelli vaginali e PrEP per prevenzione dell’Hiv

Un anello vaginale ad applicazione mensile e pasticche da somministrazione orale quotidiana, entrambi contenenti farmaci anti-HIV, sono risultati sicuri e accettabili in studi negli adolescenti, secondo quanto riportato da ricercatori alla 9a Conferenza scientifica sull’HIV IAS a Parigi. L’anello sperimentale è progettato per la prevenzione dell’Hiv e la pasticca orale è già in uso a questo scopo negli adulti. L’aderenza all’anello è stata alta, mentre l’aderenza all’assunzione della pasticca era modesta e diminuiva significativamente quando le visite dello studio diventavano meno frequenti. Questi studi rappresentano il primo passo per studiare l’anello vaginale in ragazze adolescenti di età inferiore ai 18 anni e anche il primo studio clinico per la pasticca orale come profilassi pre-esposizione (PrEP) specifica per adolescenti, incluse le ragazze. I risultati aprono la via per studi più grandi in questi gruppi di età vulnerabili.

“Le adolescenti e le persone giovani rappresentano una quota crescente della popolazione che vive con l’Hiv nel mondo – ha detto Anthony S. Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID), che è parte del National Institutes of Health (NIH) statunitense – La scienza ha dimostrato che i bisogni legati alla prevenzione dell’Hiv degli adolescenti possono essere diversi da quelli degli adulti, ed è per questo che i risultati di questi nuovi studi sono così importanti”.

continua a leggere l’articolo su infectioncontroltoday.com (in inglese)